• 18.01.14 “I giorni di cane sono finiti”. Un migrante passato per Lampedusa fotografa la neve al suo arrivo in Norvegia

  • 01.01.14 Che cosa sognano i migranti per il 2014?

  • 22.12.13 Già ne parlo e sto male, sto male. Non puoi restare indifferente davanti a queste cose, ma ci resti male perché hai la possibilità di dargli un posto letto, però le istituzioni non te lo consentono. Io sono cittadino di Lampedusa, mi chiamo Lillo Maggiore, il mio lavoro è… faccio l’Assistente Amministrativo presso l’istituzione scolastica […]

  • 22.12.13 Mi chiamo Enzo, faccio il pescatore, vivo a Lampedusa. Quello che faccio mi viene naturale, perché… tante volte in mare li ho visti. Prima di vederli a terra, li vedo in mare, ho visto le condizioni in cui arrivano. Mi viene spontaneo aiutare queste persone, perché non guardiamo il colore della pelle perché per il […]

  • 09.12.13 Concetta gestisce il Bar Royal di Lampedusa, aperto 50 anni fa, e racconta della convivenza dei lampedusani con i migranti.

  • 05.12.13 In questa toccante testimonianza, il pescatore Enzo Riso parla della sua paura di investire i migranti in mare.

  • 02.12.13 Era la stagione dei tonnetti. Era scirocco. Abbiamo sentito vociare. Non ci siamo nemmeno guardati in faccia per capire cosa dovevamo fare. Ho preso la ciambella di salvataggio e ci ho attaccato una cima.

  • 30.11.13 Concetta gestisce il Bar Royal di Lampedusa, aperto 50 anni fa, e racconta della convivenza dei lampedusani con i migranti.

  • 27.11.13 A Lampedusa non c'è più il campo da calcio. La squadra locale deve giocare le partite in casa a Palermo.

  • 24.11.13 Io sono Franca Parizi. Sono un medico, una pediatra milanese che si è trasferita a Lampedusa da tre anni. Ho scelto di vivere in questo posto perché forse è l’unico posto in cui mi sono sempre sentita veramente a casa. Adesso sono anche Assessore Comunale alla Salute e ai Servizi Sociali e alla Accoglienza e […]

  • 19.11.13 Il mio nome è Mazdi. Abitavo in Siria, in passato ero nell’esercito. Ho finito il mio servizio militare e sono andato in Libano, poi in Egitto, e poi in Libia. Quando sono arrivato in Egitto volevo solo entrare in Libia legalmente ma sono stato bloccato dalle autorità libiche. In questo modo mi sono trovato in […]

  • 16.11.13 Don Mussie Zerai, prete cristiano nato in Eritrea, è stato il solo a fare i nomi dei collaboratori del regime che schedavano i rifugiati richiedenti asilo in Italia per ricattare le famiglie in patria.

  • 14.11.13 Prima di sopravvivere al naufragio del 3 ottobre nelle acque italiane di Lampedusa, questo migrante eritreo, di 38 anni, è stato tenuto in ostaggio dai trafficanti di uomini. Insieme a donne e bambini che non sono mai riusciti ad imbarcarsi verso l’Europa e dei quali si è persa ogni traccia.

  • 11.11.13 Mi chiamo Eyam. Vengo dalla Siria, dalla Siria centrale. Sono arrivato da 25 giorni. C’è una brutta situazione. Perché non ci dicono quando potremo lasciare l’isola, e non è un posto umano e non c’è da mangiare, niente di buono da mangiare, non si dorme, niente, ma quello che è veramente importante è che dobbiamo […]

  • 08.11.13 Buongiorno. Sono palestinese. Mi trovo qui dal 14 ottobre. Non mangio da ieri perché voglio andare via da Lampedusa. Sono qui da 24 giorni. Io e i miei amici non mangiamo più, siamo circa una sessantina. Ci rifiutiamo di mangiare se non ci lasciano andare. Molte persone si sono riunite. Ieri abbiamo raccolto i tesserini […]