Sowe e gli altri 51 milioni di rifugiati nel mondo

Livia

20.10.14 Verso le 5 di pomeriggio dell’11 ottobre dell’anno scorso Mohammed Kazkji si trovava in mezzo al Mediterraneo, annaspando tra chi stava per annegare e quelli già morti, cercando di rimanere a galla e pregando che arrivassero dei soccorsi. Il ventiduenne era solo uno delle centinaia che si erano imbarcati su un battello stracarico in Libia […]

  • 03.10.14 A un anno dalla tragedia di Lampedusa nessuno, tra le sette persone che nella barca di Vito Fiorino salvarono 47 dei 155 sopravvissuti, ha partecipato alla cerimonia organizzata dal Comune di Lampedusa. Marcello Nizza, una delle persone che quella notte si accorsero dei migranti in mare, spiega che nonostante i morti nulla è cambiato, che […]

  • 03.10.14 Erano partiti in 500 alle tre del mattino da Misurata, sulla costa libica, su una barca di una ventina di metri, la Giraffa. Aveva sette cuccette e un bagno, ma 500 persone a bordo erano un’enormità. 


  • 11.03.14 Appena entri In Libia capisci subito che tutto è un business, anche la vita degli “Africans”. Se hai abbastanza soldi per pagare la polizia, ti lasciano andare altrimenti ti portano in un magazzino o in un garage e ti danno botte. Se hai qualcuno che possa mandarti dei soldi devi resistere solo il tempo d’attesa […]

  • 06.03.14 Bishara ha 27 anni e viene dal Ciad. Dal 2013 vive presso l’ex MOI di Torino, dove, insieme a centinaia di altri migranti, ha trovato un luogo in cui vivere dopo la fine della cosiddetta “Emergenza Nord Africa”.

  • 03.03.14 Ancora non si dà pace. Marcello Nizza, un lavoro nuovo ogni stagione, la notte del 3 ottobre era in mare al largo di Lampedusa con un gruppo di amici.

  • 26.02.14 Mi chiamo Sekou e ho 26 anni. Sono arrivato in Italia passando per Lampedusa, ma non ricordo niente di quell’isola perché quando ci sono stato pensavo di essere morto. Prima che tutto cominciasse ero a Tripoli, stavo lavorando in un cantiere come muratore quando i miliziani di Gheddafi mi hanno prelevato. Non sapevo che cosa […]

  • 21.02.14 Mi chiamo Vitalis e in questo paese non ci volevo venire. Io non ho pagato nessun biglietto, ho scelto il mare quando i soldati di Gheddafi, con le canne dei fucili premute sulla mia faccia, mi hanno chiesto di scegliere tra una barca e un proiettile. Partire o morire. Arrivato a Lampedusa ero esausto, il […]

  • 18.02.14 Samuel Pieta, in Camerun da un giorno all’altro da stimato negoziante è diventato un criminale politico. Cerca un luogo dove costruirsi un futuro.

  • 18.02.14 Zerit, sopravvissuto al naufragio, racconta la sua odissea: Eritrea, Sudan, Libia, poi il miraggio di Lampedusa. “Perché non ho potuto partecipare al funerale di mio fratello?”.

  • 14.02.14 Kaou è maliano. Si trovava in Libia per lavoro nel 2011, quando è scoppiata la guerra. Non potendo tornare nel suo Paese è venuto in Italia, ma non immaginava sarebbe finito a dormire nelle stazioni

  • 12.02.14 Mi chiamo Hassan e vivo a al Lingotto, anche se qui, tutti chiamano ‘Ex Moi’ il posto dove vivono i ragazzi stranieri. Forse a nessuno interessa sapere come vivono, ma io sono uno di loro e voglio raccontarlo.

  • 07.02.14 Lampedusa è ufficialmente candidata al Nobel per la Pace 2014. La candidatura è stata presentata da Elisabeth Eide, professore di Scienze sociali all’Università di Oslo e Akershus, tra i norvegesi titolati a avanzare le proposte al Comitato per il Nobel per la Pace. “Negli ultimi venti anni – si legge nella lettera inviata al Comitato […]